Come ridurre il consumo dell'acqua , impronta idrica

Prodotti per l'Ambiente Generazione Ambiente Detergenza Professionale Energie Rinnovabili

Richiedi info

Come ridurre il consumo dell’acqua: Impronta idrica

Come ridurre il consumo dell’acqua: Impronta idrica

Siamo sempre più persone a popolare il nostro pianeta e di conseguenza la disponibilità in termini di acqua dolce inizia perciò a diventare sempre più scarsa.

Ecco perché risulta davvero importante iniziare a pensare alla sostenibilità delle scelte che operiamo giorno per giorno. A partire dalle piccole decisioni fino alle più impegnative, risulta fondamentale cercare di fare la differenza anche quando il contributo può apparire a prima vista poco influente.

All’interno del nostro approfondimento andremo a vedere come ridurre il consumo di acqua di cui ognuno di noi è responsabile ogni giorno, grazie a qualche consiglio pratico per eliminare gli sprechi e operare decisioni più oculate.

Impronta idrica: cos’è e come calcolarla?

Si sente spesso parlare di questo termine, non solo tra gli appassionati che amano i temi legati al risparmio energetico, ma cosa significa esattamente? Con l’espressione impronta idrica si intende indicare qual è il consumo di acqua con il quale ogni giorno si impatta sull’ambiente circostante. L’impronta idrica individua in maniera univoca l’acqua dolce necessaria a produrre qualsiasi servizio o bene, dei più disparati.

Il consumo di acqua di cui ognuno di noi è responsabile va ben oltre perciò all’acqua che si impiega per lavarsi o idratarsi.
Esiste un progetto promosso dall’Unione Europea che permette di calcolare qual è la nostra impronta idrica. Grazie a questo progetto, conosciuto con il nome Aquapath, è possibile capire l’impatto, a volte davvero insospettabile di ogni piccola azione quotidiana.

Ad esempio, se si conta che per produrre ogni tazza di caffè che arriva sulle nostre tavole sono necessari ben centoquaranta litri di acqua rigorosamente dolce, non è difficile immagine che la richiesta per bevande o cibi più complessi sia ancora più alta.

Come ridurre il consumo dell’acqua?

Esistono alcuni piccoli accorgimenti che possiamo adottare ogni giorno. Vediamo di seguito alcuni dei suggerimenti ideali per risparmiare nel consumo di acqua.
Essi comprendono:

  • La scelta di detersivi rigorosamente ecologici;
  • La riduzione del numero di lavatrici e/o lavastoviglie che si compiono alla settimana;
  • La riduzione dello spreco degli alimenti che consumiamo;
  • L’utilizzo della lavastoviglie da prediligere a quella di lavare i piatti a mano;
  • La scelta di consumare acqua del rubinetto, il cui gusto può essere migliorato attraverso un processo di microfiltrazione;

Soprattutto quest’ultimo aspetto risulta davvero determinante nello spettro delle azioni quotidiane che ci permettono di esercitare un controllo reale sulla riduzione del consumo di acqua dolce. Il depuratore d’acqua domestico rappresenta infatti un ottimo investimento per tutti coloro che vogliono risparmiare sia in termini economici sia in termini di attenzione all’ambiente.

Depuratori acqua: come sceglierli?

Esistono moltissimi depuratori acqua per casa che aiutano nella gestione delle risorse idriche del nostro ambiente domestico. Questo significa che l’acqua da bere che si può ottenere con un depuratore acqua comporterà un notevole risparmio in termini di acquisto di acqua potabile.

Il depuratore acque casalinghe permette inoltre di utilizzare acqua pulita per preparare la pappa per i bambini piccoli eventualmente presenti nei nuclei familiari. Inoltre, ogni qual volta che si crea la necessità di utilizzare acqua pulita, i depuratori d’acqua domestica saranno la risposta. In questo modo si eliminerà del tutto lo spreco di plastica derivante dall’utilizzo di bottiglie d’acqua che si acquistano normalmente in commercio.

Oltre agli impianti che funzionano per microfiltrazione, tra i migliori strumenti disponibili sul mercato si trovano i depuratori acqua osmosi inversa. L’impianto ad osmosi inversa permette di rendere potabile l’acqua, migliorandone il profilo degli elementi, con una struttura compatta e comoda da installare all’interno delle case di ognuno di noi.

Per personalizzare il gusto dell’acqua si può utilizzare l’erogatore acqua frizzante e per assicurarsi di avere sempre dell’acqua di qualità, vanno sempre controllati i filtri per acqua.

Se sei alla ricerca della migliore soluzione per l’acqua della tua casa, Acqualife può offrirti il meglio per quanto riguarda i depuratori d’acqua domestici e gli strumenti per eliminare il calcare dall’acqua corrente. I purificatori d’acqua lavorano principalmente con la tecnologia dell’osmosi inversa o microfiltrazione.

Depuratori a osmosi inversa, offerta Acqualife

MENU