Pollo al limone, l’acqua ha la sua importanza nel sapore

Agosto 21, 2020

Il pollo al limone è un piatto che può arricchire un pranzo e una cena, combinando un gusto accattivante con un retrogusto leggermente aspro dato dal limone.

Seguire la ricetta è semplice, ma si deve comunque porre attenzione a tutti gli ingredienti e all’acqua, che ha un’importanza determinante per il sapore.

Gli ingredienti per preparare il pollo al limone

La ricetta pollo al limone combina una serie di ingredienti, facilmente reperibili in casa, che permettono di realizzarlo in solo 10 minuti.

Di seguito le quantità per la ricetta da 2 persone:

  • 250 gr di petto di pollo;
  • 180 ml d’acqua;
  • 1 cipollotto;
  • 2 cucchiai di farina;
  • Mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 1 limone;
  • Un pizzico di sale e pepe;
  • 2 foglie di salvia.

Preparazione del pollo al limone

Per realizzare il pollo al limone, sarà necessario preparare con attenzione la carne bianca.

 

Si partirà dal petto di pollo di 250 gr, eliminando le parti grasse, per poi tagliarlo in strisce sottili spesse un paio di centimetri.

 

In un recipiente, inserire i due cucchiai di farina per effettuare l’impanatura e immergere ogni singolo straccetto al suo interno, coprendo ogni parte della carne.

La preparazione del sughetto al limone

Per la creazione del sugo al limone, servirà una padella nella quale si preparerà un soffritto.

 

Aggiungere l’olio di oliva equivalente a una tazzina di caffè, sale, pepe e 1 cipollotto tagliato a piccoli pezzi.

 

Una volta completata la base, si aggiungeranno gli straccetti di pollo. Cuocere per 2-3 minuti con fiamma alta, fino a quando cambieranno colore.

la ricetta del pollo al limone

La cottura del pollo al limone

A questo punto sarà importante ridurre la fiamma, sfumando con il mezzo bicchiere di vino bianco.

 

Si dovrà utilizzare un limone, grattugiando l’intera scorza, ricavandone il succo. Aggiungere il succo al pollo, insieme alle due foglie di salvia.

 

Infine si aggiungeranno i 180 ml di acqua nella padella, ravvivando la fiamma e cuocendo il tutto per 4-5 minuti.

L’importanza dell’acqua nel pollo al limone

La ricetta pollo al limone, prevede un equilibrio particolare di sapori. In questa prospettiva, l’importanza dell’acqua come ingrediente non è opzionale, ma diventa anzi indispensabile.

 

Le proprietà organolettiche del liquido potranno influenzare il gusto finale del piatto, trasformando il pollo al limone da una pietanza delicata e prelibata, in qualcosa che abbia diversi retrogusti non apprezzabili al palato.

 

Un’acqua troppo ricca di calcio, interverrà sulla dolcezza del piatto, eliminando l’effetto aspro del limone. Se per esempio vi è una percentuale eccessiva di magnesio, si percepirà un retrogusto amaro in bocca.

Anche le quantità di sali disciolti nell’acqua modificheranno il gusto naturale della ricetta, dando troppa sapidità al pollo che non riuscirà ad essere contrastata.

 

Infine si deve considerare anche la presenza del cloro, che viene impiegato nella rete idrica come disinfettante a lungo spettro.

 

Nel caso in cui vi sia una sua percentuale di cloro troppo elevata nell’acqua, si potrà avere un retrogusto amaro del pollo, con un odore che coprirà quello del limone e della salvia.

Come ottenere un’acqua pura e di qualità

Si potrà ottenere un’acqua pura e di qualità, che permetta di realizzare piatti unici e senza influenzarne i sapori grazie a un depuratore acqua domestico.

 

Il suo funzionamento è semplice, basterà aprire il rubinetto di casa per ottenere un’acqua che abbia le giuste proprietà organolettiche per cucinare in modo perfetto.

 

Il depuratore acqua casalingo, interverrà sulla presenza di calcio e di sali minerali, come magnesio e zolfo, eliminando il cloro e attribuendo il giusto sapore all’acqua, per la cottura di un pollo al limone.

Infine la sua azione è anche sulla potabilità del liquido, eliminando qualunque forma di sostanza che potrebbe essere nociva, come prodotti chimici, metalli pesanti e microorganismi.

l'acqua è un elemento fondamentale in cucina