Domande sui nostri depuratori d’acqua a uso domestico

domande e risposte su i depuratori acqua domestici

Hai un dubbio, una domanda o semplicemente una curiosità sul mondo della depurazione domestica? Qui di seguito un insieme di domande inerenti al trattamento d’acqua al punto d’suo.

Cos’è un depuratore acqua domestico?

Il depuratore acqua domestico è un sistema di trattamento (o affinazione) dell’acqua potabile che opera nell’ambito del trattamento dell’acqua al punto d’uso, terminologia concordante con il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità.

Cos’è un addolcitore acqua?

L’addolcitore domestico elimina ed evita la formazione di calcare all’interno delle tubazioni, facilitando il corretto funzionamento degli elettrodomestici e riducendo la durezza dell’acqua. Viene collegato direttamente all’impianto idrico apportando numerosi benefici, a partire dalla scomparsa di aloni bianchi su stoviglie e sanitari fino alla riduzione dei fenomeni di pelle secca.

Perché utilizzare il trattamento dell’acqua al punto d’uso?

L’acqua del rubinetto è potabile per legge e controllata nel suo percorso attraverso la rete idrica comunale. Quando entra all’interno degli impianti di edifici privati, che possono essere obsoleti o avere delle perdite, può venire a contatto con sostanze indesiderate. Un depuratore d’acqua domestico allacciato al rubinetto della cucina eliminerà tutte gli eventuali elementi non idonei.

Quali sostanze trattiene l’osmosi inversa?

Il sistema di filtraggio a osmosi inversa, è il processo che permette di eliminare il maggior numero di sostanze indesiderate. Si tratta di un sistema composto da membrane osmotiche capaci di bloccare il passaggio di sostanze indesiderate fino alla dimensione di 0,001 micron. Il processo è completamente naturale e non altera la struttura dell’acqua.

Le principali sostanze eliminate sono:

  • Ammonio
  • Cadmio
  • Silice
  • Calcio
  • Nitrato
  • Mercurio
  • Nickel
  • Sodio
  • Batteri
  • Bromuro
  • Fosfato
  • Cloruro
  • Piombo
  • Fluoruro
  • Ferro
  • Silicato

bere dal rubinetto

Come funziona il test dell’acqua di Acqualife?

I Tecnici Ambientali in Biosicurezza (incaricati di Acqualife) effettuano un test gratuito dell’acqua del rubinetto di casa per conoscerne la qualità e per consigliare l’impianto più idoneo.

Il risultato è immediato e i parametri che vengono presi in considerazione sono:

Questo test non è comparabile alle analisi chimiche e batteriologiche complete che svolgono i laboratori specializzati.

La manutenzione di un depuratore acqua è obbligatoria?

La manutenzione ordinaria è obbligatoria per legge ed è importante per la sicurezza del prodotto e per la garanzia di qualità dell’acqua stessa.

Deve essere svolta da personale specializzato e qualificato.
Si consiglia una manutenzione annuale per la sostituzione dei filtri e per un controllo generale dell’impianto.

I filtri hanno una durata calcolata con un preciso numero di litri di acqua trattati (a seconda del tipo di filtrazione) e quindi vanno sostituiti regolarmente.

Se questo non viene fatto, il cuore della macchina (membrane osmotiche) possono venire danneggiate.

Posso installare il depuratore domestico da solo?

Il depuratore deve essere installato da personale competente, che certifica l’avvenuta installazione. A seguito della corretta installazione vanno svolti dei test per controllare la qualità dell’acqua.

Quanto costa un depuratore d’acqua domestico?

Sul mercato si trovano svariati modelli di depuratori domestici e i prezzi variano in base alla tipologia di impianto.

Interfacciarsi direttamente con un esperto permette di valutare la qualità dell’acqua di casa con un test gratuito e avere un’offerta personalizzata in base alle proprie esigenze.

I prezzi, infatti, variano a seconda della tipologia di filtraggio e dalla quantità di litri che la macchina può trattare all’ora. I costi del depuratore vengono ammortizzati nel corso del tempo, grazie all’ingente risparmio sull’acquisto di acqua in bottiglie di plastica.

Perché con i depuratori si può fare bene al pianeta?

Grazie ai depuratori domestici e agli impianti di depurazione per il settore commerciale, è possibile ridurre il consumo di plastica legato all’acquisto e allo smaltimento del PET che, se disperso nell’ambiente, contribuisce ad alimentare l’inquinamento di tutti gli ecosistemi del pianeta.

La plastica non è biodegradabile e a contatto con il terreno alcune sostanze che la compongono possono penetrare nel suolo fino a contaminare le falde acquifere.

Questo polimero sintetico è anche la prima causa di inquinamento, osservabile nei mari e nelle gigantesche isole di plastica accumulate nelle acque di tutto il mondo.

Si sente spesso parlare di truffe sui depuratori. Dove sta la verità?

Purtroppo sul mercato esistono realtà che negli anni hanno messo in commercio impianti non a norma, senza fornire adeguata assistenza, lasciando da soli i clienti al momento della manutenzione.

Quando si acquista un purificatore d’acqua è quindi importante affidarsi ad aziende affidabili come Acqualife, realtà made in Italy che da anni opera nel settore del trattamento delle acque al punto d’uso, proponendo prodotti con materiali certificati per impiego alimentare, installati da professionisti formati sul campo.

Inoltre, il servizio clienti è a disposizione per interventi di manutenzione ordinaria e assistenza sul territorio italiano.

Grazie all’affidabilità e alla professionalità del brand, oggi oltre 85.000 famiglie sono diventate “green” e possono godere quotidianamente di un’acqua leggera e salutare da bere e per cucinare.

famiglia green

    Richiedi il TEST GRATUITO della tua acqua di casa e INIZIA A RISPARMIARE

    Compila il modulo senza impegno



    (*)Obbligatorio | Cliccando su "Invia la richiesta" dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy | Cookie Policy


    Do il mio consenso al trattamento dei miei dati per ricevere maggiori informazioni su prodotti e offerte

    Glossario Online Consulta i termini utilizzati nel sito e la loro etimologia per comprendere appieno il loro significato!

    Depuratore domestico

    Impianto ad azione meccanica con il compito di eliminare impurità e sostanze indesiderate dall’acqua di casa. Viene installato in prossimità del rubinetto della cucina per poter utilizzare un’acqua leggera e salutare per bere e cucinare.

    Durezza nell'acqua

    La durezza rappresenta la concentrazione totale di ioni di Calcio e Magnesio. Il suo valore viene espresso in gradi francesi (°F) e un grado rappresenta 10 mg di carbonato di calcio. La normativa Italiana vigente (D.Lgs 31/2001) prevede che il grado di durezza ottimale per il consumo umano sia compreso tra i 15°F e 50°F.

    Microfiltrazione

    La microfiltrazione è un processo di filtrazione che blocca il passaggio delle particelle solide da un fluido o da un gas attraverso una membrana. Tipicamente il diametro va dai 0,1 ai 10 micron. Si tratta di un processo molto simile a quello dell’osmosi inversa, da cui differisce quasi esclusivamente per le dimensioni delle particelle trattenute.

    Minerali organici

    I minerali organici sono sostanze già metabolizzate dalle piante o dagli animali. Sono sali presenti nell’acqua e rappresentano elementi utili per l’organismo. Alcuni esempi: sodio, potassio, magnesio, solfati e bicarbonati

    Nitrati

    I nitrati sono presenti nelle acque e nell’ambiente e derivano dalla decomposizione delle sostanze organiche azotate presenti in tutti gli organismi viventi. Possono inoltre derivare dall’uso di fertilizzanti contenenti azoto inorganico.
    Per la CEE (Comunità Economica Europea) il limite è fissato a 5mg/l e per l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il limite è fissato a 11mg/l.

    Osmosi inversa

    Tecnologia impiegata per i depuratori di Acqualife, l’osmosi inversa presenta delle membrane che bloccano il passaggio delle impurità fino a 0.001 micron nell’acqua, con un’efficacia 100 volte superiore alla microfiltrazione. La qualità dell’acqua è notevolmente più leggera e senza metalli pesanti, nitriti, nitarti ecc.

    Ph

    Il pH ( Potential of Hydrogen) è un valore che indica l’acidità in soluzioni gassose e liquide. La scala del pH va da 0 a 14: un ph inferiore a 7 corrisponde a una solzuione acida, mentre un ph maggiore di 7 rappresenta una soluzione basica. Il pH migliore per l’acqua da bere è pari a 7,4 per un acqua pura e neutra.

    Potabile potabile

    La parola potabile sta a significare che l’acqua può essere bevuta senza nessun danno per la salute, più precisamente si tratta di “acqua destinata al consumo umano”.

    Residuo fisso

    Il residuo fisso, indicato dalla sigla TDS (Total Dissolved Solids) è l’insieme dei solidi disciolti nell’acqua dolce. Questo parametro viene utilizzato per catalogare le acque minerali e più ampliamente le potabili. Il residuo fisso può infatti avere un impatto più o meno rilevante sulla salute. L’unità di misura è mg/l o ppm (parti per milione).