Miglior depuratore acqua? Consigli utili per l’acquisto

Gli italiani consumano più acqua in bottiglia del resto del mondo. Questo per paura che l’acqua del rubinetto non sia controllata in modo adeguato.

 

Da qualche anno però esistono prodotti domestici capaci di depurare l’acqua corrente dalle sue impurità, rendendola buona e sana, in questo articolo parleremo di come scegliere il miglior depuratore d’acqua sul mercato odierno, capace di avviare un processo di purificazione eliminando le impurità presenti nell’acqua.

Consigli per acquistare il miglior depuratore acqua?

Sul mercato tuttavia esistono diverse tipologie di depuratori d’acqua casalinghi che offrono funzionalità e metodi di funzionamento diversi a seconda della potenza, della tipologia di acqua, del numero di persone presenti in famiglia ecc.

 

Al momento dell’acquisto bisogna tenere in considerazione alcune variabili, che andremo ad analizzare qui di seguito.

Spazio disponibile per installare l’impianto di depurazione acqua

Il depuratore d’acqua va scelto innanzitutto in base allo spazio disponibile in casa affinché non sia troppo ingombrante in cucina. E’ possibile distinguere tre tipologie: sopralavello, sottolavello e sottozoccolo.

 

  • Il depuratore sopralavello necessita di abbastanza spazio poiché va appoggiato sul piano della cucina.
  • Il modello sottolavello, più piccolo e discreto, è installabile direttamente sotto il lavandino.
  • Il sottozoccolo invece, forte della sua forma slim, viene installato sotto lo zoccolo del mobile della cucina.

purificatore a osmosi inversa per acqua sottozoccolo

 

Il numero di persone in famiglia

Il depuratore va scelto in base al numero di persone in famiglia.

Una persona che vive da sola ovviamente consuma un quantitativo di acqua minore rispetto ad una famiglia di 4, 5 o 6 persone, potendosi orientare quindi su modelli con una minor produzione di litri/h.

Acqua desiderata, liscia, gassata o fredda

Generalmente il depuratore acqua domestico offre la possibilità di erogare acqua liscia o frizzante, mentre quelli più avanzati tecnologicamente offrono anche acqua fredda o a temperatura ambiente.

 

Tutto sta alle esigenze di chi acquista il purificatore d’acqua, ma di solito un buon apparecchio dovrebbe riuscire a soddisfare tutte le quattro circostanze.

Tipo d’acqua fornita dal vostro comune

La scelta del miglior depuratore acqua va fatta anche in base alla tipologia d’acqua erogata nella propria zona.

In alcuni casi l’acqua può contenere una grande quantità di calcare o può essere contraddistinta da un’elevata concentrazione di cloro.

 

E’ dunque fondamentale orientarsi su un certo depuratore domestico piuttosto che un altro a seguito della conoscenza del tipo di acqua che esce dal proprio rubinetto.

Tipo di filtrazione, micro o ultrafiltrazione

Esistono diversi sistemi in base ai quali un depuratore per acqua riesce a filtrare l’acqua.

La più diffusa è l’osmosi inversa che purifica l’acqua facendola passare tramite una membrana filtrandola da tutte le impurità e le sostanze inquinanti.

 

  • La microfiltrazione è in grado di rimuovere tutte le particelle solide da un liquido, e nel caso particolare libera l’acqua da varie sostanze nocive.
  • L’ultrafiltrazione non solo purifica l’acqua da tutte le sue sostanze nocive, ma trattiene anche tutte le impurità con dimensioni inferiori a 0,1 micron.

 

bambina che beve acqua pulita dal rubinetto di casa

 

In base a queste premesse, si può concludere che il miglior depuratore acqua domestico è quello che risponde meglio alle proprie necessità, che vanno identificate monitorandone la qualità e le caratteristiche, in base alle quali scegliere la soluzione più adatta.

 

E’ dunque importante affidarsi ad una ditta seria e competente come Acqualife che ti indirizzi verso il depuratore d’acqua più adatto alle tue esigenze e che sappia toglierti ogni dubbio ad ogni domanda che porrai.