Evento Cultura e Responsabilità Sociale a Lissone

Premiazione Acqualife evento Lissone

Dove: Lissone (MB)
Quando: 20 gennaio
Orari: dalle 15:00

Il 20 gennaio scorso si è svolto a Lissone, in provincia di Monza e della Brianza in Lombardia, presso l’Atelier Spazio Galleria dell’arch. Ronzoni in piazzale Giotto 1, un evento di grande importanza, promosso da “Gli amici di Ron”.

Si tratta del convegno “Cultura e responsabilità sociale a Lissone“. L’evento ha un grande valore sociale, perché è diventato il luogo ideale in cui premiare quelle realtà imprenditoriali che, attraverso il loro operato, offrono un servizio prezioso alla società.

L’evento “Cultura e responsabilità sociale a Lissone”

Il convegno è stato organizzato nell’ambito di un progetto più ampio quello del “Premio nazionale di filosofia alla ricerca dell’anima”.

Nell’evento di Lissone si è riservata perciò grande attenzione al mondo della cultura e in particolare si è riscontrata la necessità di promuovere la lettura per arricchire la mente e la anima.

Si è osservato infatti che i giovani sono lettori sempre meno appassionati e che i libri sembrano appartenere maggiormente più agli adulti che ai ragazzi.

Questo dato è molto preoccupante ed è stato denunciato da Edoardo Elisei, Direttore Artistico del Premio Nazionale di Filosofia degli Amici di Ron.

L’evento è iniziato pertanto proprio con la presentazione del libro “Il sogno di Amos”, scritto da Riccardo Mainardi dell’editore Giovane Holden.

Si tratta di un libro fantasy che potrebbe essere l’occasione per avvicinare anche le nuove generazioni di Monza e della Brianza alla lettura.

Dopo si è svolto un dibattito incentrato sui progetti culturali lissonesi, riservando quindi un’attenzione particolare al territorio di riferimento.

È infatti dalle realtà locali che si può partire per ottenere un avvicinamento alla cultura che comporta un arricchimento con profonde ricadute sociali.

Al mondo della cultura appartengono anche le imprese che con la loro attività propongono un modello di riferimento positivo per la cittadinanza.

Si tratta di aziende che valorizzano scelte di tipo etico e che pertanto rappresentano un esempio importante per la società e per i singoli individui.

Per questo motivo sono stati conferiti dei premi proprio alle aziende di Lissone che si sono distinte per avere compiuto scelte virtuose nel 2018.

La partecipazione del Sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, dell’APA Confartigianato, dell’IIS IPSIA G. Meroni, della libreria ‘Libro è’ e dell’Associazione ‘Call to Arts’ di Lissone ha confermato la sentita condivisione di intenti della cittadinanza nei confronti delle imprese che con la loro attività soddisfano finalità etiche.

L’evento è inoltre stato arricchito dalla performance musicale del Maestro violinista Maurizio Parma e dal balletto di danza moderna curato da Ornella Dogini.

Tra le aziende premiate c’è Ecogenia con il brand Acqualife che si è affermata come impresa Green. Questa è attiva principalmente in tutta Italia, ma ha sede in provincia di Monza e della Brianza.

Acqualife ha inoltre presentato la propria collaborazione con l’associazione Liberi Dalla Plastica Aps che ha come scopo quello di ridurre il numero di bottiglie prodotte nel territorio e di conseguenza quelle da smaltire.

Il sodalizio tra queste due realtà permetterà di contribuire attivamente alla riduzione dell’inquinamento da plastica nelle nostre città, un problema attuale che ci tocca in prima persona.

Cultura e responsabilità sociale a Lissone

 

La realtà di Acqualife a Lissone

Acqualife è un’eccellenza nel settore dei depuratori d’acqua domestici e pertanto offre soluzioni personalizzate per risolvere il problema di purificare le acque.

I sistemi di cui si avvale l’azienda per raggiungere lo scopo sono l’osmosi inversa e la microfiltrazione.

La prima prevede l’impiego di una membrana che consente di trattenere le particelle estranee e inquinanti di ogni tipo.

La microfiltrazione è invece un altro tipo di tecnologia, sempre finalizzata alla depurazione delle acque, che si ottiene tramite un sistema di filtri.

Entrambi i sistemi di depurazione sono particolarmente validi per ottenere acqua pura, ma per stabilire l’approccio più adeguato alle proprie esigenze Acqualife compie valutazioni in loco.

L’azienda offre quindi test gratuiti dell’acqua del rubinetto a casa e poi, grazie alla consulenza di esperti del settore, offre la soluzione più adeguata.

Il premio come azienda Green per Ecogenia con il brand Acqualife a Lissone è stato conferito proprio perché questa sostiene una gestione consapevole delle risorse del territorio.

L’installazione dei depuratori infatti assicura un’acqua pulita e leggera nelle proprie case, ma ha anche un impatto ambientale positivo.

L’uso dei depuratori elimina infatti la necessità di acquistare acqua in bottiglie di plastica che sono particolarmente inquinanti per il territorio.

L’Italia è ancora oggi il primo paese europeo per la produzione di bottiglie di plastica e l’uso dei depuratori Acqualife pertanto risponde ad un comportamento più consapevole e corretto per la tutela dell’ambiente.

La presenza dei purificatori in casa consente inoltre una gestione più semplice e comoda del proprio fabbisogno quotidiano di acqua.

Le confezioni di acqua sono pesanti da trasportare ed è necessario controllare di continuo le scorte per provvedere all’approvvigionamento che, nel caso delle famiglie, deve essere fatto di continuo.

L’evento “Cultura e responsabilità sociale a Lissone” è stato quindi un’opportunità per porre l’attenzione sull’importanza di scegliere soluzioni ecologiche e innovative, per il benessere dei cittadini e quello dell’ambiente.

Aziende green Monza e della Brianza