Rimedi contro il caldo 12 consigli utili per combatterlo

come combattere questo caldo africano

Rimedi contro il caldo per combatterlo grazie a 12 semplici consigli utili da utilizzare durante le giornate di caldo soffocante.

La maggior parte delle persone ha problemi ha soffrire il caldo a causa di questo innalzamento della temperatura meteorologica ,ultimamente è al di sopra della media, ma non spaventiamoci.

 

Due aspetti importanti quando si soffre per le alte temperature sono l’afa e l’umidità, due fattori che possono mettere a dura prova il nostro corpo.

Viene anche definito caldo africano per indicare una situazione che può essere molto pericolosa per il benessere del corpo, con temperature molto alte , dato che si va incontro a uno stress per l’organismo e a possibile disidratazione.

 

Combattere il caldo è possibile in modo naturale e mantenendo il corpo sempre idratato con l’acqua.

 

In questo articolo andremo a evidenziare quelli che sono i 12 rimedi contro il caldo consigliati al fine di poter uscire indenni dalle alte temperature.

12 utili rimedi contro il caldo

Combattere queste temperature infuocate è possibile grazie a questi semplici rimedi contro il caldo più rovente, riuscendo in questo modo a continuare a vivere la propria giornata senza doversi preoccupare di avere delle conseguenze per il proprio corpo.

 

Ma quali sono i 12 rimedi per combattere il caldo? Di seguito abbiamo elencato alcuni dei consigli fondamentali al fine di non essere sconfitti dalle temperature.

 

Gestire le ore della giornata

Il primo aspetto da considerare è la gestione del proprio tempo.

 

Bisogna considerare che la temperatura esterna cambia nell’arco della giornata.

 

Normalmente le ore più calde sono quelle dalle 11:00 del mattino alle 18:00 di sera.

 

Potrebbe essere molto utile e vantaggioso limitare la permanenza in mezzo alla strada.

 

Nel caso in cui per lavoro sia necessario spostarsi, è consigliabile rimanere il meno possibile all’esterno e in particolare sotto il sole.

 

Bere le giuste quantità d’acqua

Bere tanta acqua non solo fa bene, ma in particolare con le forte ondate di caldo e le temperature elevate è una necessità a cui non ci si può sottrarre.

 

Non è sufficiente idratarsi ma anche farlo nel modo corretto con una serie di accorgimenti.

 

In primo luogo, non bisogna bere acqua troppo fredda, ma a temperatura ambiente oppure leggermente più bassa, evitare anche la presenza di ghiaccio dato che gli sbalzi di temperatura possono provocare sensazioni di malessere.

 

Inoltre è fondamentale bere in maniera costante per tutto l’arco della giornata senza arrivare alla situazione in cui ci si sente assetati, sintomo di un principio di disidratazione.

 

Il quantitativo di acqua necessario al proprio benessere è molto relativo, dato che dipende dall’età di ogni soggetto e dal tipo di vita svolta durante la giornata, ma in linea di massima può essere più che sufficiente circa due litri al giorno in modo da mantenere il corpo idratato.

 

Integrare il corpo con acqua attraverso l’alimentazione

Il corpo umano assorbe acqua anche attraverso l’alimentazione, quindi una dieta equilibrata in cui sia presente molta frutta e verdura può essere non solo uno stile da seguire al fine di rimanere informa e allungare la propria qualità di vita, ma anche un ottimo rimedio per integrare le proprie riserve d’acqua.

 

La verdura ne è ricca, così come vi sono alta concentrazione di questo liquido in frutti come l’anguria, le fragole, pesche, melone, albicocche, pompelmi e noci, prendendo anche i considerazione le bevande detox che possono aiutare il nostro organismo essendo molto ricche di vitamine.

 

I pasti durante i mesi estivi dovrebbero essere leggeri e frequenti e con una percentuale maggiore di verdure o per esempio pomodori, anch”essi molto ricchi d’acqua. Inoltre vi sono degli alimenti come per esempio la salvia, la menta e il rosmarino che hanno l’effetto di limitare la sudorazione e dare una sensazione di fresco.

Mangiare frutta e verdura e bevande detox per un ottima alimentazione

 

Fare bagni e docce rinfrescanti

Alcuni rimedi si tramandano da generazione in generazione come nel caso di combattere il caldo con il caldo stesso.

 

Quindi se il fine è quello di avere una sensazione meno intensa di calore, potete fare un bagno o una doccia, ma a temperatura ambiente.

 

Inoltre sarà possibile rinfrescare alcune zone del corpo più sensibili al calore, come per esempio i polsi, i gomiti, le caviglie, il ventre e l’interno delle cosce.

 

Gestire il sole in casa con le tende giuste

Le tende sono un utile strumento che permette di limitare l’ingresso del sole in ore particolari del giorno.

 

Può essere quindi molto vantaggioso sia applicarle all’esterno, che alle singole finestre facendo attenzione a scegliere il giusto colore e la tipologia del materiale.

 

Infatti spesso si pensa che più la tonalità sia scura e maggiore sia la possibilità di una tenda di mantenere al di fuori il sole.

 

In realtà un oggetto scuro assorbirà più calore rispetto a uno chiaro, dato che attrae più fotoni.

 

Quindi è importante impiegare materiali chiari e anche leggeri come per esempio il lino, che non solo è ecologico, ma anche ipoallergenico e il cotone.

 

Utilizzare il giusto abbigliamento

Sia per uscire che per trascorrere il tempo in casa e in ufficio è importante che si abbia il giusto abbigliamento.

 

Sono consigliati, per combattere il caldo in modo efficace, materiali che siano in fibre naturali leggere, come il cotone oppure il lino.

 

Se è necessario un abbigliamento elegante per l’ufficio è importante evitare il raso e prodotti sintetici . Anche la seta può essere una giusta soluzione per l’abbigliamento.

 

In ogni caso utilizzare colori chiari con un effetto riflettente e non assorbente del calore è fondamentale.

rimedi contro il caldo vestendosi leggero

 

Impiegare asciugamani bagnati

Per rinfrescare l’aria in una stanza può essere molto utile appendere dei teli bagnati, come per esempio un asciugamano vicino alla finestra, l’aria filtrando attraverso la stoffa umida perderà il calore iniziale.

 

Quando scende la temperatura durante le ore serali, dovranno essere tolti in modo da non aumentare il tasso di umidità e quindi ottenere un effetto contrario con una sensazione maggiore di calore. Inoltre si possono anche bagnare i pavimenti in modo da abbassare la temperatura prima di andare a dormire.

 

Le piante per sconfiggere il calore

Le piante sono un ottimo mezzo e un rimedio contro la calura estiva, sia nel caso in cui vengono posizionate all’esterno della casa che negli ambienti interni.

 

Grazie al ricambio di ossigeno non solo rendono l’ria più ossigenata e pulita ma sarà possibile avere un abbassamento del calore e creare un ambiente che sia più fresco.

 

Utilizzare i ventilatori

I ventilatori sono gli strumenti maggiormente impiegati per chi non vuole istallare un condizionatore e comunque muovere l’aria.

 

Il principio ovviamente è quello di una ventola che non fa altro che spostare una massa d’aria senza intervenire sulla temperatura.

 

Questo alle volte è sufficiente a dare sollievo dal calore intenso.

 

Possono essere molto utili quelli da istallare sotto il soffitto, in modo da rimuovere la cappa di calore che si forma nelle zone più alte, ma anche i modelli da tavolo o con le strutture di supporto.

 

Per chi vuole trasformare un ventilatore in una forma di condizionatore, a basso consumo ed ecologico, abbassando ancora di più la temperatura all’interno di un ambiente si potranno impiegare delle bottiglie d’acqua ghiacciate innanzi alle ventole.

 

Le piante aiutano a diminuire l'umidità e abbassano le temperature

Evitare attività sportiva intensa

Per chi ha una vita molto attiva il caldo intenso non è un buon momento per allenarsi.

 

Se però non si può fare a meno dello sport è preferibile praticarlo in prima mattina o in tarda serata e prendere le precauzioni necessarie, come essere sempre idratati, indossare abbigliamento che favorisce la sudorazione ed evitare di esporsi al sole per un periodo di tempo troppo prolungato.

 

Attenzione alle macchine calde e ai centri commerciali

I cambiamenti di temperatura sono un altro fattore che possono portare a percepire una sensazione di calore più elevata.

 

Molte persone si rifugiano in centri commerciali, ristoranti e negozi per la presenza dei condizionatori, ma poi quando si esce per la strada e si entra in macchina l’impatto con il calore esterno produce anche delle sensazioni sgradevoli.

 

Se avete trascorso un periodo di tempo molto lungo in un luogo con l’aria condizionata, come per esempio un supermercato, al momento di andarvene, è importante far ambientare il corpo, nelle zone di intramezzo, in modo che la temperatura si regoli e non si percepisca il colpo di calore.

 

Se la macchina è rimasta al sole è fondamentale non entrare subito, aprire gli sportelli e attendete all’esterno anche con i bambini e i cani.

 

Solo una volta che il caldo è diminuito allora sarà il caso di entrare e accendere l’aria condizionata.

 

Impiegare le giuste luci

Infine mantenere una temperatura più bassa in casa è possibile anche con l’impiego di una luminaria adatta.

 

Le luci al LED sono un esempio di fonti di energia a basso impatto ecologico ed energetico, e in particolare emettono pochissimo calore.

 

Durante la giornata quindi ove possibile evitate di accendere le luci, e se sono necessarie per esempio al lavoro, sostituitele con le nuove lampadine.

l'attività sportiva è importante, ma nelle ore corrette per evitare il caldo

 

Caldo,gli aspetti piu importanti da considerare

L’estate è un momento particolare in cui il corpo si risveglia dal torpore dell’inverno e si è pronti a vivere la propria vacanza per rilassarsi e per dedicare un po’ di tempo a se stessi.

 

Ma con la bella stagione arriva anche un altro fattore: il caldo.

Le temperature negli ultimi tempi sono salite in maniera vertiginosa determinando una situazione che ormai rispecchia i cambiamenti climatici.

 

Non si è ancora ad agosto e le città sono torride, con livelli che superano i 30 gradi e toccano anche i 40 senza considerare il tasso di umidità.

 

Fate attenzione a queste temperature estreme adottando questi rimedi contro il caldo e una serie di precauzioni molto importanti non solo per i soggetti più deboli come bambini, anziani e animali domestici, ma anche per le persone più attive che ogni giorno devono lavorare e sono impegnati in una normale vita quotidiana.

 

Il caldo in Italia è qualcosa che spesso viene sottovalutato dato il clima temperato che caratterizza la nostra nazione, ma possono esserci delle conseguenze che incidono sul benessere del corpo.

come combattere il caldo africano

Numeri Utili per tutte le necessità

Qui di seguito, i numeri di prima necessità in caso di emergenza , numeri attivi in tutta Italia.

112 Numero Unico di Emergenza anche Sanitaria, attivo parzialmente in tutti gli Stati Europei

114 Emergenza Infanzia, numero di emergenza al quale rivolgersi quando un bambino o adolescente è in pericolo

112 Carabinieri

113 Polizia di Stato , importante per diverse segnalazioni, da rumori, litigi,allarmi acustici, aggressioni

115 Vigili del Fuoco , richieste di soccorso, per incendi, persone disperse o persone che abbiano bisogno di aiuto immediato.

118 Il Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza Medica è il servizio di soccorso e allarme sanitario in sede extra ospedaliera attivo in Italia e che risponde al numero telefonico 112

 

Caldo, combattilo grazie ai purificatori Acqualife

L’acqua è quindi un elemento essenziale per combattere il caldo. Grazie ad Acqualife è possibile aprire in ogni momento il proprio rubinetto di casa ed avere acqua pura e con la giusta combinazione di calcio e sali minerali, senza rischiare di restare senza bottiglie d’acqua e di dover uscire sotto al caldo africano per acquistarle.

 

Ricordiamo che i purificatori a osmosi inversa posso fornirci acqua frizzante e naturale costantemente e sia fresca che a temperatura ambiente.