Bere acqua fa bene anche in inverno, i 6 consigli per come assumerla

Settembre 2, 2020

Bere acqua fa bene: una frase che ormai siamo abituati sentire continuamente.

 

Un liquido indispensabile per l’essere umano, e che è parte integrante del nostro organismo.

 

Mantenere il corpo idrato è fondamentale quando fa caldo, ma anche e soprattutto in inverno.

Perché bere acqua fa bene anche in inverno

Quanto bene fa assumere questo liquido in maniera costante, nel giusto quantitativo, anche nella stagione fredda?

 

In inverno si suda di meno, quindi si avverte una minore necessità di dissetarsi.

 

In realtà il nostro corpo espelle continuamente liquidi, perciò è fondamentale bere il giusto quantitativo sempre.

 

L’importanza di bere in inverno non si limita solo a questi aspetti.

 

L’acqua migliora le funzioni fisiche. I muscoli e gli organi hanno bisogno di questo liquido e dei sali minerali contenuti in esso.

Bere acqua fa bene anche a basse temoerature perché permette di mantenere le mucose del naso e della bocca sempre umide, anche con il riscaldamento in funzione.

I 6 consigli utili per bere acqua in inverno

Esistono pochi consigli, che ti permettono di assumere il giusto quantitativo di acqua in ogni stagione.

1 Bere limone e acqua al mattino

Il primo consiglio per una corretta assunzione dell’acqua, è di disporre di un bicchiere di acqua e limone sul comodino, bevendolo appena svegli.

 

Dopo una notte di sonno sotto le coperte, con termosifoni accessi, è necessario integrare i liquidi. L’aggiunta del limone ha enormi benefici su tutto il corpo:

  • Migliora il sapore;
  • Riduce il senso di fame;
  • Aiuta a regolare la digestione;
  • Contribuisce a migliorare il sistema immunitario;
  • Aiutata la rigenerazione cellulare della pelle;
  • Riduce gli accumuli di grasso.

bere acqua e limone al mattino fa bene

2 Organizzare la propria riserva d’acqua giornaliera

Può essere molto vantaggioso conoscere in anticipo quale sia il proprio fabbisogno giornaliero di acqua, organizzandolo con alcuni strumenti.

 

Per esempio, impiegare una borraccia con un dosimetro esterno, che indica quanta acqua fino a quel momento si è assunta.

 

Vi sono anche delle bottiglie che possono essere riciclate, con una particolare serigrafia che permette di identificare subito quanta acqua si deve bere la mattina, durante il giorno e la sera.

 

3 Bere acqua durante i pasti

Il momento del pasto può essere molto utile per integrare le riserve d’acqua.

 

È importante assumere almeno un bicchiere d’acqua di medie dimensioni a colazione, uno a pranzo e uno a cena.

Può essere anche vantaggioso utilizzare altre tipologie di bevande che contengono acqua, come per esempio un tè o una tisana, oppure un succo di frutta durante lo spuntino pomeridiano.

bere durante i pasti è fondamentale per la giusta assunizione

4 Profili alimentari ricchi di acqua

Molti alimenti contengono una percentuale elevata di acqua, come per esempio la frutta e le verdure a foglia verde.

 

La dieta invernale necessita di un alto contenuto energetico, sia dal punto di vista proteico, sia per le percentuali necessarie di carboidrati e vitamine.

 

Sarà possibile integrare il profilo alimentare con altre tipologie di alimenti, come zuppe e minestre, che possono essere un buon sistema per assumere acqua. Il tutto durante il pasto e al contempo riscaldandosi.

5 Bere a temperatura ambiente e in piccole quantità

Bere a temperatura ambiente può essere un fattore determinante per raggiungere il proprio obiettivo giornaliero. Basta prenderla da una brocca sulla tavola, oppure semplicemente aprendo il rubinetto di casa.

 

Un altro consiglio è di non bere una quantità d’acqua concentrata in una sola volta, bensì di suddividerla nell’arco della giornata in piccole dosi.

 

Potrebbe essere utile assumerla ogni volta che si ha la possibilità, anche al di fuori del proprio programma giornaliero.

 

In questo modo diventerà una forma di abitudine, non un obbligo a cui dover pensare.

6 Bere l’acqua più adatta

È importante valutare quale tipologia di acqua bere in inverno, facendo attenzione alle sue proprietà organolettiche.

 

L’acqua per essere assunta in modo costante, dovrà essere potabile, pura, limpida e soprattutto buona. Tutte caratteristiche che invogliano a berla con gusto.

 

A questo fine può utile impiegare strumenti di filtraggio come caraffe e appositi sistemi di depurazione dell’acqua, con la possibilità di renderla anche gassata.

Bere acqua grazie ad Acqualife

Avere la certezza che bere acqua fa bene, è possibile grazie ad Acqualife e all’istallazione di un depuratore casalingo che utilizza il principio dell’osmosi inversa.

 

Questo strumento offrirà la sicurezza, di un’acqua dal rubinetto di casa sempre potabile e di qualità.

bere acqua in tutte le stagioni