Acqua dolce

acqua dolce

L’acqua dolce è un elemento fondamentale per la vita sulla terra. Senza di essa gli esseri umani e gli altri esseri viventi non potrebbero sopravvivere.

 

Basta considerare che il 65% del corpo di un individuo è composto d’acqua. Viene utilizzata ogni giorno, non solo per introdurla nel nostro corpo, ma anche per lavarci, cucinare e igienizzare.

 

Inoltre l’acqua dolce è importante in altri settori, come l’agricoltura, l’industria e la vita domestica. È un bene indispensabile è al contempo unico e limitato

L’acqua dolce un bene prezioso ma limitato

Fino a pochi anni fa si tendeva a considerare l’acqua dolce come un bene libero e inesauribile. Con questo termine si considera un bene che si differenzia da quelli economici per il fatto di essere presente in natura in grande quantità.

Può essere utilizzato da tutti in maniera gratuita e senza necessità di scambi.

 

Oggi l’acqua è invece identificato come un bene raro e soprattutto limitato.

Infatti anche se il nostro pianeta è composto dal 71% di acqua, il 97% è costituito da acqua di mare salata e solo il restante 3% è composto di acqua dolce. Come si evince quindi la percentuale di acqua usufruibile sul nostro pianeta è molto limitata.

 

La percentuale si riduce ancora di più se si considera che l’acqua potabile presente sulla terra non è tutta utilizzabile dagli esseri viventi:

 

  • il 2% si trova sotto forma di ghiaccio;
  • una percentuale è nelle falde acquifere del sottosuolo.

Perché l’acqua dolce è fondamentale per la vita

L’acqua è composta da due molecole di idrogeno e una di ossigeno.

La sua composizione in chimica viene rappresentata con la formula H2O.

 

Il corpo umano è composto da molecole di cui il 99% sono di acqua e solo l’1% di sostanze differenti come DNA, vitamine, proteine, ormoni.

 

Un essere umano per mantenere uno stato di salute ottimale, deve assumere due litri di acqua al giorno.

acqua dolce la sua importanza per il corpo umano

 

Ma perché è fondamentale l’assunzione dell’acqua dolce?

 

Nel corpo umano l’acqua svolge differenti funzioni che sono indispensabili:

 

  • idratazione:
    l’acqua permette di idratare la pelle del nostro corpo oltre alle ossa e ai tessuti muscolari e alle cartilagini;
  • protezione:
    in alcune zone del nostro corpo come per esempio il cervello, gli occhi e l’orecchio, l’acqua ha una funzione di proteggere gli organi come una barriera;
  • facilita la digestione:
    l’alta capacità di legarsi e sciogliere le sostanze chimiche rende l’acqua indispensabile al fine di permettere la digestione e l’assorbimento dei cibi;
  • depurazione:
    l’acqua legandosi alle sostanze chimiche presenti nel nostro corpo, elimina non solo le tossine, ma anche gli elementi di scarto prodotti dal corpo. Inoltre è priva di grassi e quindi non interviene nel calcolo calorico giornaliero;
  • nutrizione:
    l’acqua potabile trasporta nel corpo umano le sostanze nutritive e l’ossigeno necessario alla funzionalità delle cellule e alla sopravvivenza dell’organismo.

Le forme dell’acqua dolce

L’essere umano assume l’acqua in maniera molto diversa.
Infatti basta valutare che gran parte dell’acqua è utilizzata per la produzione agricola e l’allevamento, e in altri aspetti per uso industriale.

 

Quindi l’acqua dolce viene trasformata e acquisisce forme diverse, venendo assimilata dal nostro corpo attraverso l’ingestione di carne, verdure e bevande di vario genere.

 

Un’alimentazione equilibrata finalizzata a migliorare il proprio benessere fisico deve inevitabilmente prevedere la giusta dose di assunzione di acqua.

 

La disidratazione è forse uno dei peggior nemici del nostro corpo.

 

Spesso i soggetti che non assumono una quantità d’acqua adeguata sono soggetti a malattie e a un abbassamento delle difese immunitarie.

Le caratteristiche dell’acqua dolce: purezza e durezza

L’acqua dolce è il termine con cui si identificano tutte le forme di acque che possono essere ingerite da un essere vivente e che si trovano sulla terra sotto forma liquida in fiumi, laghi, pozze e sorgenti.

 

L’acqua però non è pura, nel senso che al suo interno sono contenute una serie di sostanze provenienti dalle rocce, dal terreno, dalle piante e che si uniscono all’acqua nel suo tragitto.

 

Se a queste si aggiungono gli eventuali elementi inquinanti o altri fattori chimici, si può considerare come sia importante che l’acqua dolce venga controllata, analizzata e ripulita da tutti i batteri e i minerali pesanti che in essa sono disciolti.

 

Per questo si parla di purezza e di durezza dell’acqua della stessa in base al suo contenuto di minerali.

Acqua dolce in bottiglia o del rubinetto?

L’acqua dolce arriva nelle nostre case in forma diverse.

Basta aprire un rubinetto e si potrà utilizzare questo elemento per lavarsi, cucinare, fare il bucato oppure semplicemente berlo.

 

Ma nelle nostre abitazioni sono anche presenti sempre di più le bottiglie, di vetro e di plastica, contenenti diverse tipologie di acque.

è meglio l'acqua in bottiglia o quella del rubinetto

 

Le acque dolci non sono tutte uguali e ognuna ha delle caratteristiche specifiche.

Spesso ci si trova davanti a una scelta non sempre facile tra utilizzare l’acqua potabile del rubinetto o quella delle bottiglie.

  • potabile:
    l’acqua dolce del rubinetto è un acqua potabile e controllata in maniera molto attenta per fornire ai cittadini un bene prezioso. Anche le acque in bottiglia vengono verificate per tutelare la salute dei consumatori;
  • composizione:
    per normativa ogni acqua in bottiglia deve contenere gli elementi che la caratterizzano sull’etichetta. Questo può essere un vantaggio per chi eventualmente, per motivi di salute, deve assumere una tipologia di acqua che abbia un residuo fisso minore rispetto a quella del rubinetto;
  • provenienza:
    l’acqua in bottiglia quasi sempre proviene da fonti naturali specifiche. Quella del rubinetto può avere anche differenti origini, come per esempio pozzi, laghi o fiumi;
  • gusto:
    spesso il sapore dell’acqua del rubinetto viene influenzato dal cloro, utilizzato al fine di mantenerla priva di batteri per tutto il percorso fino alle nostre case. L’acqua in bottiglia ha invece un sapore più delicato;
  • costo:
    le acque del rubinetto sono gratuite, mentre quelle in bottiglia hanno un costo sia per quanto riguarda l’acquisto che per lo smaltimento dei materiali nell’ambiente.

 

Acqua dolce fresca e pura con Acqualife

Se siete indecisi su quale acqua utilizzare e volete avere la possibilità di essere sicuri della sua composizione e della sua purezza, la soluzione può essere quella si avere acqua pura e dolce direttamente a casa vostra grazie ai sistemi di Acqualife.

 

L’acqua dolce sarà subito a vostra disposizione, con il sapore che preferite e in modo economico.