consumo medio acqua (in Italia e nel mondo)

consumo medio acqua in italia

Il consumo medio di acqua imbottigliata nel nostro paese è molto elevato.

Esistono vari pensieri se utilizzare acqua imbottigliata o acqua del nostro rubinetto di casa, la cosa sicuramente che è importante è assumere acqua buona pura e fresca.

Proprio per questo esistono dei test gratuiti che possono aiutarci a capire le caratteristiche della nostra acqua di casa  e trovare la soluzione migliore per bere acqua che può solo far bene al nostro organismo.

Consumo medio dell’acqua in Italia

Accurati studi dimostrano che l’Italia è il paese che consuma maggiormente acqua imbottigliata. I dati parlano chiaro: ogni giorno vengono consumati circa 241 milioni di litri d’acqua.

L’Italia è in cima alla classifica dei paesi europei che fanno maggior utilizzo di acqua.

Tale situazione registra un problema per le condizioni ambientali, poiché ogni giorno molto acqua viene sprecata.

Al di là di tale questione è bene considerare se sia preferibile acquistare acqua imbottigliata o bere acqua proveniente dal rubinetto.

Le tesi in merito sono divergenti; se da un lato risulta più conveniente, in termini economici, preferire acqua del rubinetto, dall’altro lato quest’ultima necessita di appositi sistemi di filtraggio che devono renderla assolutamente pura e consumabile per ogni individuo.

L’acqua imbottigliata resta una delle migliori modalità di consumare la sostanza idrica; questa è un abitudine connaturata nella maggior parte delle persone, le quali sono fermamente convinte del gusto migliorato e delle cure specifiche applicate su tale sostanza.

Effettivamente l’acqua del rubinetto contiene al suo interno una serie di sostanze inquinanti, che rappresentano un possibile rischio per la salute umana.

Acqualife propone un test gratuito dell’acqua, il quale ha il compito di monitorare la quantità di sostanze nocive contenute nell’acqua, al fine di restituire un quadro più chiaro della situazione idrica.

Acqua: un bene primario

L’acqua è uno dei beni maggiormente consumati in Italia e nel mondo; sia essa imbottigliata, o proveniente dal rubinetto, è un elemento fondamentale per la sopravvivenza umana.

In Italia l’acqua che maggiormente viene consumata è quella prodotta da apposite aziende, che provvedono a confezionarla in apposite bottiglie.

Spesso però sarebbe consigliabile consumare acqua proveniente dai rubinetti, poiché priva di qualsiasi tipo di trattamento artificiale.

In questo caso è consigliabile applicare un sistema di filtraggio che provveda ad eliminare le eventuali sostanze inquinanti che compongono l’acqua, a causa dei fenomeni di inquinamento idrici.

Acqualife è un’azienda italiana che provvede ad offrire alla popolazione una soluzione pratica e veloce, che miri a depurare l’acqua.

Diversi modelli di depuratori ad osmosi inversa vengono prodotti da Acqualife, ciascuno dei quali ha il compito di migliorare la qualità dell’acqua quotidianamente consumata in ogni casa.

acqua un bene primario

Acqualife e i test sull’acqua

Appurato che in Italia e nel mondo vengono consumate ingenti quantità di acqua, è fondamentale apprendere quali possono essere le soluzioni per proporre sul tua tavola ogni giorno acqua pura.

Dai test Acqualife, emerge costantemente la presenza di nuove sostanze inquinanti e nanoplastiche, che compromettono notevolmente la qualità dell’acqua.

Una valida alternativa al consumo eccessivo di acqua imbottigliata (che non fa altro che incrementare lo scarto di sostanze plastiche fortemente inquinanti), è preferire l’acqua del rubinetto.

È necessario fare uso di appositi purificatori d’acqua che permettono di eliminare tutte le sostanze tossiche presenti comunemente nell’acqua.

Molti dei prodotti commercializzati da Acqualife funzionano attraverso il meccanismo di osmosi inversa, il quale si occupa di restituire all’acqua le sostanze nutritive, di cui è stata involontariamente privata durante il processo depurativo.

test dell'acqua per un acqua sicura

Previsioni future per il consumo medio dell’acqua

Scegliere Acqualife potrebbe rappresentare un ottimo modo per risolvere il problema dell’inquinamento delle plastiche, e in alcuni casi anche dello spreco dell’acqua.

Per quale motivo scegliere un depuratore d’acqua?

Attraverso appositi sistemi di depurazione dell’acqua si prevede, per i prossimi anni, la possibilità di ridurre al minimo la quantità di azoto contenuto nell’acqua, così da limitare consumi energetici inutili.

Secondo alcune stime, entro il 2030, numerosi paesi potrebbero soffrire di una crisi idrica, per questo motivo sembra di primariamente importanza munirsi di appositi strumenti che permettano di far fronte a tale situazione.

Acqualife favorirà un migliore funzionamento dei sistema di impianti idrici, consentendo un consumo salutare e purificato di acqua corrente.

Obiettivo Acqualife per un acqua buona

L’obiettivo che si propone l’azienda italiana è quello di consentire un consumo di sostanza idrica pura e fresca, la quale viene purificata e “ripulita” da tutte quelle sostanze nocive che la compongono.

A causa del forte inquinamento idrico che si sta vivendo durante gli ultimi decenni, l’acqua che comunemente consumiamo dai rubinetti di casa, contiene nanoplastiche e nuovi agenti inquinanti che ne compromettono la qualità.

Scegliendo tale soluzione saranno registrati numerosi vantaggi:

  • elimina le impurità
  • addolcisce l’acuqa
  • permette di scegliere se consumare acqua naturale o gassata
  • riduce notevolmente gli sprechi
  • restituisce alla sostanza idrica lucentezza, freschezza, e gusto naturale

Montando un sistema di depurazione Acqualife potrai ridurre i consumi d’acqua circa del 50%.

Il costo dell’acqua dipende dalle operazioni di trattamento e distribuzione; è possibile risparmiare sul suo consumo, poiché tali apparecchi agiscono in modo da limiterebbe lo spreco di acqua in ambiente domestico.

Sempre più consumatori optano per questa scelta ecologica e salutare, così da consumare un prodotto naturalmente trattato direttamente a casa propria.

acqua buona dal rubinetto