Zucchine in pastella con acqua frizzante

Zucchine, acqua frizzante e farina sono tra i pochissimi ingredienti utili per la realizzazione di una gustosa pietanza da servirsi come stuzzicante antipasto o delizioso contorno: ci stiamo riferendo alle zucchine in pastella con acqua frizzante.

 

Bastano pochi minuti e semplici mosse per realizzare l’occorrente, il tutto in via piuttosto economica e facile da reperire; il piatto che ne viene fuori, peraltro, si adatta a qualunque secondo di carne o di pesce, senza doversi preoccupare degli abbinamenti.

 

L’impasto leggero della pastella e la consistenza delicata delle zucchine non sazieranno sin da subito, e sono adatti anche per i soggetti intolleranti al lattosio.

 

Ingredienti per delle ottime pastelle di zucchine

La ricetta delle zucchine in pastella con acqua frizzante prevede i seguenti ingredienti:

  • 150 g di farina 00’, o di altra raffinazione (è possibile utilizzare anche la farina integrale)
  • 150 ml di acqua gassata fredda
  • circa 300 g di zucchina
  • quanto basta di olio per la frittura
  • quanto basta di sale successivamente alla frittura

Come preparare delle squisite zucchine all’acqua frizzante

Per la preparazione e la cottura non andranno via più di 30 minuti; la difficoltà è davvero bassa, così come anche il costo di realizzazione, andiamo a vedere come preparare al meglio questa squisita ricetta per il tuo palato.

 

Preparazione delle zucchine

Per prima cosa lavare con cura le zucchine, successivamente spuntarle, tagliarle in piccoli bastoncini o a fette e metterle da parte.

 

Per una preparazione accurata, utilizzare un tagliere e un coltello affilato.

 

Creazione della pastella

Preparare la pastella all’interno di una ciotola dove si metterà da subito l’acqua frizzante e subito dopo la farina, facendo attenzione ad aggiungerne poco alla volta mentre si gira energicamente per non formare grumi; è possibile girare la pastella anche con frusta elettrica per un risultato più voluminoso e per velocizzare il procedimento.

 

Infine, mentre l’olio sta già riscaldando in pentola, immergere i bastoncini o le rondelle di zucchine nella pastella mescolandole delicatamente nell’impasto.

 

Immergere le zucchine nella pastella e nell’olio

Per concludere, si adagino le zucchine in pastella all’interno dell’olio in frittura e aspettare che si dorino.

 

Girare più volte i bastoncini per friggerli in maniera uniforme ma anche per controllare che non si brucino.

 

Una volta pronte, prelevarle con una schiumarola e poggiarle su di un vassoio ricoperto con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

 

Servire il piatto caldo aggiungendo del sale.

Consigli utili per la realizzazione di zucchine in pastella

È importante che durante la preparazione delle zucchine in pastella non si dimentichi di porre attenzione ad alcuni accorgimenti, i quali possono sembrare banali, ma spesso e volentieri influiscono su un buon risultato o una riuscita senza intoppi.

 

Acqua gassata fredda

E’ bene fare in modo che l’acqua frizzante sia abbastanza fredda, se non addirittura freddissima, questo perché lo shock termico causato dal contatto tra l’acqua fredda e l’olio bollente provoca una reazione tale da rendere il risultato molto croccante e asciutto.

 

Le pastelle per verdura con acqua gassata sfruttano alcuni di questi effetti e in particolare l’utilizzo della bibita in questione serve a:

  • rendere più denso un impasto
  • ridurre le calorie associate ad un impasto per frittura;
  • da maggiore leggerezza e croccantezza all’involucro delle zucchine
  • rendere più asciutto l’impasto durante la frittura, e quindi più digeribile dopo l’ingestione.

 

Per questo motivo, se durante la preparazione della pastella, o mentre l’olio sta riscaldando in padella, l’acqua non dovesse rimanete fredda, è sempre possibile rimettere la pastella all’interno del frigo prima di bagnare le zucchine e dare il via alla cottura.

 

Pastella densa

E’ indispensabile che la consistenza della pastella sia densa ma priva di grumi, quindi aggiungere la farina poco alla volta e mescolare rigorosamente ogni volta che se ne versa una parte

 

No al sale nel condimento

Il sale durante la preparazione della pastella, ma aggiungerne quanto basta soltanto al termine della frittura; se versato nella pastella, il sale tende ad ammosciare e a scurire la verdura, non facendola, sembrare abbastanza fresca appena uscita dall’olio rovente.

Le varianti delle zucchine in pastella

È possibile ottenere degli impasti simili alle pastelle per verdura con acqua frizzante, utilizzando degli ingredienti differenti, talvolta completamente inaspettati.

 

Ecco qui di seguito delle particolari varianti per delle zucchine in pastella delizione.

 

Pastelle con acqua liscia

La ricetta delle zucchine in pastella rimane sostanzialmente invariata; l’acqua gassata viene sostituita da quella liscia e l’effetto cambia leggermente per la pastella, poiché sarà meno croccante dopo la frittura.

 

Pastella con uova

L’aggiunta delle uova consente di ottenere una pastella più corposa e sostanziosa; l’acqua può essere sostituita anche dal latte:

  • 180 di farina
  • 2 uova
  • 200 ml di acqua frizzante o naturale, o latte

Per un effetto più soffice è possibile utilizzare le uova separando l’albume dai tuorli

 

Pastelle con birra o vodka

L’introduzione nell’impasto degli alcolici rende la pastella aromatizzata con un sapore deciso; la birra, in particolare, sostituisce benissimo l’acqua.

Utilizzare la bevanda sempre fredda:

  • 150 g di farina
  • 200 ml di birra o vodka.

La birra è in grado di rendere la pastella leggera attraverso le sue bollicine e si adatta a qualsiasi pietanza si desideri: carne, pesce e persino verdura, come nel caso delle zucchine in pastella.

 

Pastelle con acqua frizzante e lievito

La presenza del lievito viene utilizzata per avvolgere in pastella la verdura più delicata (tra cui le zucchine), il che rende il cuore della “panatura” più soffice; come fare la pastella:

  • 250 g di farina
  • 500 ml di acqua frizzante
  • 10 g di lievito di birra

Ricordare che se si decide di utilizzare il lievito è necessario attendere del tempo per la lievitazione.

 

Pastelle con acqua gassata e farina di riso

La ricetta si presta ad un pubblico ristretto, ovvero ai celiaci, soggetti di numero via via crescente negli ultimi anni; pertanto, la comune farina di grano viene sostituita dalla farina di riso perché senza glutine, nelle seguenti quantità:

  • 180 g di farina di riso
  • 300 ml di acqua frizzante

Utilizzare l’olio di semi per la frittura se si desidera ottenere una frittura leggera, altrimenti beneficiare dell’olio d’oliva, se pur più pesante, ma maggiormente resistente all’alta temperatura; salare il risultato.

 

zucchine con pastella leggera

Come avere acqua frizzante per ogni ricetta

Per la preparazione di gustose pietanze in cucina è importante avere sempre la disponibilità di acqua.

 

Che venga utilizzata acqua liscia per l’ebollizione o che sia sfruttata all’interno di alcuni impasti, può essere efficace ed efficiente possedere un depuratore collegato alla rete privata di erogazione dell’acqua, il quale permetterebbe di produrre a basso costo ed in poco tempo acqua potabile, liscia o gassata.

 

Può essere utile l’acquisto di depuratori acqua ACQUALIFE, funzionanti con la tecnologia dell’osmosi inversa o microfiltrazione; tali dispositivi producono acqua di qualità senza immettere nell’ambiente sostanze di scarto, quali la plastica, come avviene per le bottiglie vendute in commercio.

 

acqua frizzante in cucina