Gnocchi acqua e farina,dal gusto semplice

Febbraio 28, 2020

Pochi e semplici ingredienti, indispensabile per un ottimo impasto, fanno degli gnocchi a base di acqua e farina, un piatto sempre attuale e spesso presente nella dieta mediterranea, nonostante la sua antica origine.

 

L’acqua e la farina, erano nel passato due elementi fondamentali delle cucine di qualsiasi casa, dalla più povera a quella più ricca e benestante.

 

La storia degli gnocchi, piatto particolarmente semplice da preparare e ottimo con ogni tipo di condimento, sembra che arrivi a noi dai longobardi, che con il termine ‘knohhil’, indicavano questa pietanza spesso presente sulle loro tavole.

Indice contenuti dell’articolo

Gli ingredienti e la preparazione degli gnocchi acqua e farina

La preparazione di ottimi gnocchi acqua e farina, richiede pochi ingredienti e tanta cura nel procedimento, vediamo cosa occorre per preparare una dose per otto persone:

  • Acqua a temperatura ambiente 400 ml
  • 800 gr di farina
  • 80 gr di burro
  • 3/4 pizzichi di sale
  • condimento a scelta

La preparazione degli gnocchi acqua e farina

In una ciotola capiente, disponete la farina accuratamente setacciata insieme ai tre o quattro pizzichi di sale, dipendentemente dal gusto personale.

 

Lentamente e a filo, andrà aggiunta l’acqua; nel momento in cui si inizia a versare l’acqua, che si ricorda dovrà essere a temperatura ambiente, con una mano date il via all’impasto.

 

Cercate il più possibile di eliminare tutti i grumi della farina, ma lavoratela con delicatezza fino a quando tutta l’acqua del bricco sarà terminata.

 

Lavorate l’impasto solo lo stretto indispensabile, fino al punto che si possa creare una palla omogenea.

 

Una volta creata la palla, questa dovrà obbligatoriamente riposare per almeno 30 minuti, coperta da un telo da cucina di cotone.

preparare l'impasto per gli gnocchi all'acqua

Il taglio degli gnocchi

Quando la palla di acqua e farina, avrà riposato il tempo giusto, spolverate un piano di legno o di marzo con un velo di farina, servirà a non far attaccare l’impasto.

 

Staccate ora, un pò alla volta, dei pezzetti dall’impasto e aiutandovi con i palmi delle mani, stendete dei bastoncini di pasta.

 

Dipendentemente dalla grandezza e spessore che volete dare ai vostri gnocchi, regolate lo spessore del bastoncino, aiutatevi con qualche spolverata di farina, nel caso la pasta provi ad attaccarsi al piano di lavoro.

 

Una volta preparati tanti bastoncini per quanto impasto si ha a disposizione, si inizia la fase del taglio degli gnocchi.

 

Gli gnocchi acqua e farina sono molto delicati, sarà quindi importante, procedere con fermezza al momento del taglio.

 

Ogni bastoncino dovrà essere tagliato, ottenendo così una quantità di gnocchi della lunghezza desiderata, potranno essere leggermente rettangolari o oblunghi, dipende solo dai gusti.

 

Disponete tutti gli gnocchi, su un canovaccio in precedenza cosparso di un leggero velo di farina, e lasciateli asciugare ancora per un quarto d’ora.

tagliare la forma degli gnocchi all'acqua

La cottura

Gli gnocchi vanno cotti in acqua bollente debitamente salata.

 

E’ preferibile usare una pentola di spessore piuttosto grande dove si verserà abbondante acqua, questa servirà a far cuocere gli gnocchi comodamente.

 

La precisa cottura degli gnocchi dipende dalla loro grandezza, e l’occhio vigile saprà che sono pronti quando risalgono a filo d’acqua.

 

Normalmente la cottura non deve superare i 6 minuti.

 

Una volta scolati, saranno pronti per il condimento.

Il metodo alternativo della preparazione dell’impasto per gli gnocchi acqua e farina

Esiste un secondo metodo per la preparazione dell’impasto per gli gnocchi, è la ricetta più amata dalle nonne, perché fa parte di molte tradizioni popolari.

Riempite una pentola con poco meno di 1 lt di acqua e portatela a ebollizione.

Togliete la pentola dai fornelli e aggiungete il sale e la farina passandola al setaccio;rimette la pentola sul fuoco e con un cucchiaio di legno, girate delicatamente ma altrettanto velocemente il composto, evitando la formazione di grumi.

 

Quando nella pentola, la farina avrà assorbito tutta l’acqua e si sarà formata una massa piuttosto consistente, completamente staccata dai bordi, versatela di getto su un piano di legno o marmo, in precedena spolverato con la farina.

 

Facendo attenzione a non scottarvi, quando l’impasto è ancora caldo, formate una palla ben lavorata, che poi metterete a riposare per circa mezz’ora.

 

Finito il riposo della pasta si procede alla lavorazione degli gnocchi come sopra descritto.

 

Utilizzando questo metodo, leggermente più complesso ma di sicura ottima riuscita, l’impasto  risulterà essere molto più lucido e facilmente lavorabile, basta spolverarlo ogni tanto con la farina.

preparazione della nonna ella farina all'acqua

I condimenti dal gusto semplice per gli gnocchi acqua e farina

Il condimento più semplice per gli gnocchi acqua e farina è rappresentato dal burro fuso e dalla salvia.

 

Una volta scolati, gli gnocchi si passeranno in una padella molto ampia, dove precedentemente è stato fatto fondere a temperatura ambiente il burro, con la salvia.

 

Si salteranno in padella per qualche minuto e poi, su un bel vassoio si porteranno in tavola decorati con foglie di salvia fresche.

 

L’alternativa gustosa, ma sempre semplice, per condire gli gnocchi acqua e farina è di preparare un sughetto a base di pomodoro e basilico.

 

Con un leggerissimo soffritto di olio e cipolla, si farà cuocere la salsa di pomodoro con un bel ciuffo di basilico fresco.

 

Il sugo pronto, potrà essere versato direttamente sugli gnocchi appena scolati; li servirete in tavola decorati con fogli di basilico grandi ben lavate in acqua corrente.

 

Qualche consiglio utile per ottenere ottimi gnocchi acqua e farina

Nella preparazione dell’impasto la farina da utilizzare è preferibilmente quella 00, è infatti la più leggera e molto adatta a questo tipo di preparazioni.

La farina 00 deriva infatti, dalla macinazione diretta del chicco di grano.

 

L’acqua è elemento altresì importante per la buona riuscita di un piatto.

E’ molto importante accertarsi che anche la nostra acqua di rubinetto, nel caso la usassimo per cucinare, sia totalmente insapore, differentemente causerebbe l’alterazione dei sapori delle pietanze; è molto importante che il suo PH si attesti intorno a 6 / 7, di fatto leggermente acido.

 

Per far riposare la palla dell’impasto di acqua e farina, non riponetela mai nel frigorifero, e se il caldo attanaglia l’ambiente, sarà consigliato mettere la palla sul piano di marmo o di acciaio del lavandino, sempre coperta con panno di cotone da cucina; nel caso contrario, quindi in presenza di temperature particolarmente fredde, l’impasto potrà riposare nella credenza.

 

Se durante la lavorazione, l’impasto risulta essere molto mollo, bisognerà aggiungere sempre passandola al setaccio la farina, nel caso contrario, l’aggiunta di qualche cucchiaio di acqua, ammorbidirà il composto.

 

Gli gnocchi possono essere preparati anche con un piccolo incavo nel centro, che si ottiene eseguendo una leggera pressione con il dito indice in ogni pezzetto di pasta tagliato, il tutto ovviamente prima della cottura.

 

Al momento di scolarli, è consigliabile non rovesciare il contenuto della pentola nello scolapasta, ma raccoglierli direttamente dalla pentola con un mestolo forato, e porli direttamente nella ciotola dove è pronto il condimento.

 

Se volete surgelare i vostri gnocchi, lo potete fare a patto che siano in piano, ben distaccati uno dall’altro, una volta che si sono ben congelati, si potranno inserire tutti insieme in una bustina adatta al congelamento degli alimenti.

Per cuocerli non ci sarà bisogno di scongelarli, si potranno versare nell’acqua bollente, seguendo lo stesso procedimento che si usa per quelli freschi; ovviamente i tempi di cottura sono leggermente più lunghi e l’acqua ci metterà qualche minuto in più per far risalire il bollore.

 

Portate gli gnocchi acqua e farina in tavola, sarà sempre un gran successo, soprattutto se alla realizzazione avranno contribuito i piccoli di casa che amano tanto giocare con l’acqua e la farina.

consigli per gli gnocchi all'acqua