Azoto ammoniacale

azoto ammoniacale nell'acqua

L’azoto ammoniacale è presente nelle nostre acque.

Cosa molto importante è che deve rispettare dei valori, oltre i quali può essere un segnale d’inquinamento.

 

I parametri fondamentali dell’acqua: l’importanza dell’azoto ammoniacale

Quando si parla di acqua potabile si fa riferimento ad un prodotto che deve possedere certe caratteristiche chimiche ed organolettiche e possedere certi specifici parametri.

Questi son stati regolamentati dalla normativa vigente e vanno sempre indicati nell’etichetta dell’acqua.

 

 

Tra i tanti, oltre ai più famosi residuo fisso, durezza e PH, troviamo anche l’azoto ammoniacale.

Azoto nell’acqua: perché?

L’azoto è sicuramente uno degli elementi nutrienti che è facilmente ritrovabile in acqua o in un corpo idrico.

Si può presentare nei suoi diversi stati di ossidazione e dunque come ione nitrato, nitrito o ammonio.

L’azoto è inoltre contenuto in tantissimi composti organici come l’urea, peptidi o amminoacidi e può intervenire in vari processi di ossidazione, solo però quando l’ossigeno si trova a scendere sotto certi livelli.

 

I nitrati e i nitriti sono dei composti inorganici che risultano particolarmente solubili in acqua e la loro concentrazione dipende dal tipo di suolo e da dove si trova la falda. I nitriti inoltre son velocemente trasformati in nitrati per cui se presenti in acqua indicano un processo biologico che sta ancora avvenendo.

 

Questi composti possono originarsi anche dall’ossidazione di ammoniaca e son costantemente regolati perché se presenti in concentrazioni superiori a quelle indicate potrebbero indicare una contaminazione chimica o microbiologica.

 

azoto ammoniacale la molecola

La concentrazione di azoto ammoniacale nell’acqua

La presenza di azoto ammoniacale in un’acqua, soprattutto prima di essere potabilizzata, rappresenta una degradazione di composti organici in corso che possono provenire da scarichi o allevamenti, dall’uso di pesticidi in agricoltura o concimi particolari.

 

In corsi d’acqua ben ossigenati l’azoto ammoniacale risulta veramente minimo perché normalmente viene ossidato in maniera veloce ad azoto nitrico.

 

Se presente dunque in grandi quantità può essere considerato un segnale di inquinamento, quindi bisogna costantemente monitorarlo e assicurarsi che la sua concentrazione nelle acque potabili sia al minimo.

 

L’ammonio e dunque l’azoto ammoniacale è inserito chiaramente in valori da rispettare e quello massimo consigliato è di 0,50 mg/l.

 

azoto ammoniacale presenti nell'acqua

 

Etichetta acqua minerale: indicazioni sull’azoto ammoniacale

Sull’etichetta delle acque minerali è necessario e obbligatorio inserire tutta una serie di parametri monitorati e regolamentati dalla normativa vigente per permettere al consumatore di comprendere le caratteristiche dell’acqua che si è deciso di acquistare e bere.

 

L’azoto ammoniacale è tra quei parametri che deve essere presente e obbligatoriamente inserito, oltre a dover stare sotto certi livelli per garantire un’effettiva qualità e sicurezza dell’acqua potabile acquistata.

Acqualife e la sua missione nel controllo dei vari parametri tra cui l’azoto ammoniacale

Acqualife è un’azienda italiana che negli anni si è distinta come vero e proprio leader nel settore della depurazione dell’acqua ad uso domestico.

Grazie al suo lavoro e alla sua professionalità è riuscita a distinguersi garantendo un prodotto di qualità per via del team di esperti formato, delle tecniche all’avanguardia e dalla cordialità con cui si avvicina al cliente.

 

Quest’azienda ha focalizzato la sua attenzione sulla depurazione dell’acqua, sviluppando le proprie competenze e approcciandosi al settore con un sistema di controllo qualità che punta a monitorare in maniera costante ogni aspetto del processo per garantire un prodotto sicuro e controllato.

 

Questa scelta ha permesso di migliorare l’operato e di portare sul mercato un’acqua che risulta quindi sicura, controllata e assolutamente di qualità.

 

Leggi le indicazioni sull'etichette delle bottiglie dell'acqua per quanto riguarda l'azoto ammoniacale