Come togliere il calcare?

Come togliere il calcare? Semplice, basta conoscere i giusti metodi e prodotti di cui la maggior parte sono presenti nelle case di tante famiglie.

L’acqua, fonte inesauribile per ogni essere vivente ha bisogno delle sue cure soprattutto per quanto riguarda quella che viene utilizzata per uso domestico.

 

Il nemico numero uno è da sempre il calcare ecco perché è molto importante conoscere i metodi per ridurne la formazione o addirittura eliminarlo del tutto.

 

Il calcare, nemico numero uno dell’acqua che potrebbe danneggiare la salute

Nonostante la tecnologia abbia fatto passi da gigante anche nei confronti dell’acqua e del suo benessere, c’è ancora tanta gente che si pone la fatidica domanda come eliminare il calcare dall’acqua.

 

Il calcare, per quanto possa essere ritenuto un componente blando, è importante invece informarsi che se si forma in grandi quantità potrebbe di conseguenza causare dei problemi all’organismo.

Incredibile ma vero, infatti non bisogna mai essere certi che l’acqua che preleviamo dal rubinetto di casa sia sana perché tutti i rubinetti sono intasati dal calcare.

 

Il calcare si forma per la durezza dell’acqua cioè molto ricca di minerali come calcio e magnesio.

E’ la principale causa dell’acqua in quanto forma delle incrostazioni nei tubi da dove scorre.

 

Eliminare  il calcare con un anticalcare naturale efficace

Per eliminare il calcare dall’acqua si può ricorrere ad un anticalcare naturale molto più salubre dei prodotti chimici che si trovano in commercio.

Affidarsi a questo tipo di anticalcare significa non rischiare di contaminare l’acqua con sostanze dannose per la salute, ma non solo, perché si rischia anche di rovinare oltre ai tubi interni, anche le rubinetterie e tutte le altre superfici che entrano in contatto con esso.

 

Ma la questione che deve far pensare in maniera particolare è la salvaguardia dell’ambiente, che deve diventare cara a tutti gli individui che lo abitano.

Gli anticalcari chimici, altamente inquinanti vanno assolutamente da evitare.

 

Ognuno nel proprio piccolo può fare qualcosa per la terra, ecco perché è importante affidarsi ai rimedi naturali, i cosiddetti rimedi della nonna che oltre ad essere economici sono anche facilmente reperibili e soprattutto rispettano l’ambiente e la salute.

Aceto e bicarbonato , i migliori anticalcari naturali

Come già accennato in tutte le case ci sono prodotti e anche se non ci fossero si possono comprare a pochi euro, che permettono di togliere il calcare senza danni.

Una vera manna dal cielo che purtroppo molte persone non sono a conoscenza. Lo scopo è appunto mettere nero su bianco e allargare la conoscenza di questo argomento affinché tutti possano evitare anticalcare chimici dannosi.

 

L’elenco degli anticalcari naturali potrebbe essere infinito ma non tutti sono testati per cui è importante apporre qui quelli che danno la certezza che utilizzandoli in maniera giusta eliminano il calcare.

Essi sono:

  • aceto bianco
  • bicarbonato

Questi due prodotti sia che usati singolarmente che in coppia, creano la miscela perfetta per eliminare il calcare che arriva in casa.

Sono in grado di sciogliere il calcare perché sono acide perfette per svolgere la funzione per cui vengono utilizzate. Funzionano in maniera molto semplice e alla fine danno dei risultati eccellenti.

 

L’aceto bianco è imbattibile contro il calcare infatti basterà versarlo tiepido su una spugna o uno strofinaccio morbido e passare sulla superficie interessata. Per il calcare più ostinato, il consiglio è quello di lasciarlo agire un po’ di più. Risciacquare e tutto tornerà come nuovo.

Aceto e bicarbonato creano insieme una miscela a dir poco esplosiva.

 

Realizzarla è molto semplice infatti basterà unire tre cucchiai di bicarbonato di sodio e uno di aceto caldo.

 

Mescolare fino a che non si formi una pasta densa. Applicarla anche con le mani sulla parte interessata come soffioni, rubinetterie e lasciare agire per almeno 2 ore.

Trascorso questo tempo, si può risciacquare con acqua tiepida e il risultato sarà eccellente.

 

Per entrambi i metodi utilizzati, volendo si può fare una fase di pretrattamento ossia, passare sulla superficie interessata una fetta di limone, e in questo caso il risultato sarà ancora più soddisfacente.

come eliminare il calcare con metodi naturali come l'aceto e il bicarbonato

I rimedi naturali come sana abitudine per tenere lontano il calcare

Eliminato il calcare con questi due infallibili metodi, si può avviare una fase di prevenzione molto semplice infatti ogni tanto basterà prendere uno strofinaccio imbevuto di aceto bianco e passarlo sulle superfici in cui si deposita maggiormente.

 

Una buona e sana abitudine che se messa in atto costantemente svolge due azioni molto fondamentali ossia previene la formazione di nuovo calcare e soprattutto disinfetta le superfici in maniera naturale.

 

Non bisogna dimenticare che il calcare a lungo andare si accumula in maniera molto allargata e provoca delle otturazioni alle tubature e di conseguenza vanno a rovinare tutti gli elettrodomestici che usufruiscono di acqua per funzionare.

 

Prendere questi piccoli accorgimenti con serietà, significa anche apportare alle famiglie un risparmio economico notevole.

 

Acqualife, addolcitori acqua che eliminano ogni traccia di calcare

Per sentirsi più sicuri e soprattutto ottenere quel risparmio economico ormai bramato in tutte le famiglie, è consigliabile farsi installare un erogatore domestico Acqualife con addolcitore.

Una ditta che da sempre offre garanzia e serietà ai suoi clienti affinché nelle numerose case che già ha accontentato e in quelle future passi solo acqua pura, indispensabile per il benessere di tutta la famiglia.

 

I purificatori di Acqualife funzionano con l’innovativa e rivoluzionaria tecnologia dell’osmosi inversa e della microfiltrazione rimuovendo dall’acqua ogni minima traccia di calcare, cloro e metalli pesanti.