Come togliere il calcare in modo naturale

Come togliere il calcare dall’acqua all’interno della propria casa, è un quesito che molte persone si chiedono.

Il calcare che si forma nelle tubature non è altro che sali minerali, idrogenocarbonati di magnesio e calcio disciolti insieme ai cloruri nitrati e solfati che formano la durezza temporanea dell’acqua  [Ca(HCO3)2 ⇔ CaCO3 ¯ + CO2 ­+ H2O]

Il nemico numero uno per le tubature di casa e gli elettrodomestici è da sempre il calcare ecco perché è molto importante conoscere i metodi per ridurne la formazione o addirittura eliminarlo del tutto in modo ecologico

Eliminare il calcare senza prodotti inquinanti

Una soluzione per sapere come togliere il calcare dall’acqua è quella di ricorrere ad un anticalcare naturale molto più salubre dei prodotti chimici che si trovano in commercio.

Affidarsi ai rimedi naturali significa non rischiare di contaminare le rete idrica di casa con sostanze dannose per la salute.

Inoltre si rischia anche di rovinare oltre ai tubi interni, anche le rubinetterie e tutte le altre superfici che entrano in contatto con esso.

Affidarsi ai rimedi naturali per eliminare tracce calcaree dall’acqua, i cosiddetti rimedi della nonna oltre ad essere economici sono anche facilmente reperibili e soprattutto rispettano l’ambiente e la salute.

come togliere il calcare dall'acqua di casa che intacca gli elettrodomestici

Eliminare il calcare in modo naturale con aceto e bicarbonato

In tutte le case esistono prodotti naturali che possano permettere di togliere il calcare o che sono facili da reperire nei supermercati, permettendo di eliminare il problema senza danni.

L’elenco degli anticalcari naturali potrebbe essere infinito ma non tutti sono testati per cui è importante apporre qui alcuni di quelli che danno la certezza che utilizzandoli in maniera giusta eliminano il problema.

Essi sono:

  • aceto bianco
  • bicarbonato

Questi due prodotti sia che usati singolarmente che in coppia, creano la miscela perfetta per eliminare incrostazioni calcaree in casa.

L’aceto Bianco e le sue proprietà

L’aceto bianco come rimedio è molto consigliato, ha un’azione antibatterica e disinfettante.

Basterà versarlo tiepido su una spugna o uno strofinaccio morbido e passare sulla superficie interessata.

Per il calcare più ostinato, il consiglio è quello di lasciarlo agire un po’ di più e successivamente risciacquare.

Il Bicarbonato di Sodio nelle pulizie delle superfici

Il bicabonato di sodio, invece, ha molte proprietà utili per la pulizia, con proprietà anti-odore che combinato con acqua, aceto e limone è un ottimo anticalcare naturale.

Ad esempio, basterà creare una miscela pastosa con qualche cucchiaio di bicarbonato e acqua.

Applicare sulla superficie, lasciarla asciugare e strofinare successivamente.

Aceto e bicarbonato creano una miscela perfetta per eliminare il calcare

Un’altro metodo molto efficace, può essere quello di realizzare una miscela :

  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di aceto caldo

Mescolare fino a che non si formi una pasta densa e applicarla anche con le mani sulla parte interessata come soffioni, rubinetterie e lasciare agire per almeno 2 ore.

Trascorso questo tempo, risciacquare con acqua tiepida e il risultato sarà eccellente.

Per entrambi i metodi utilizzati, volendo si può fare una fase di pretrattamento ossia, passare sulla superficie interessata una fetta di limone, e in questo caso il risultato sarà ancora più soddisfacente.

Non bisogna dimenticare che il calcare a lungo andare si accumula in maniera molto allargata e provoca delle otturazioni alle tubature e di conseguenza vanno a rovinare tutti gli elettrodomestici che usufruiscono dell’impianto idrico per funzionare.

come eliminare il calcare con metodi naturali come l'aceto e il bicarbonato

Calcare ostinato perché è importante rimuoverlo

Eliminare il calcare ostinato è indispensabile, non solo per un problema di tipo estetico, ma anche per una serie di conseguenze a breve e a lungo termine:

  • Elettrodomestici: il calcare danneggia gli elettrodomestici, sovraccaricando i motori.
  • Effetti sulla manutenzione della casa: sarà necessario seguire una manutenzione costante di rubinetti e tubi.
  • Sull’uomo: l’eccesso di calcare nell’acqua porta a pelle secca e capelli opachi, con possibili irritazioni.
  • Conseguenze sul bucato: il bucato sembrerà sempre opaco e poco brillante, costringendo a continui lavaggi.
  • Limitata igiene: nel calcare è presente anche una percentuale di microbi e germi, causando una cattiva igiene delle superfici e cattivi odori.
  • Effetti economici: gestione economica della casa con spese aggiuntive per manutenzione e riparazioni.

L’addolcitore domestico Acqualife che eliminano il calcare dall’acqua

Disporre a casa propria di un’acqua sanitaria senza calcare è possibile grazie ad Acqualife e al suo addolcitore domestico, uno strumento funzionale e di piccole dimensioni.

L’apparecchio verrà installato all’ingresso della portata d’acqua, subito dopo il contatore principale, con un effetto sulla composizione che porterà enormi benefici.

L’addolcitore domestico Acqualife prevede il passaggio dell’acqua attraverso delle resine ionizzate, ovvero cariche di particelle di sodio.

In questo modo l’acqua avrà una durezza molto drasticamente ridotta, rispetto a quella originale.

Un addolcitore domestico Acqualife è molto semplice da utilizzare, permettendo di regolare la percentuale di calcio a piacimento.

Grazie a questo strumento, l’acqua acquisterà un sapore diverso, con una qualità elevata ed eliminando il calcare più ostinato.

In questo modo non sarà più un problema chiedersi come togliere il calcare, ma si otterrà un’acqua adatta a tutti gli utilizzi, dal benessere del corpo, alla salvaguardia degli elettrodomestici, dalla cucina, alla pulizia della casa e all’igiene.